MACROLIBRARSI

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


martedì 12 febbraio 2013

qualcosa di me



Buongiorno!!!

in diverse avete chiesto che racconti un pò qualcosa di me..della mia scelta
premetto che non sono brava ad esperimermi a parole.. portate pazienza quindi se il risultato sarà una macedonia di frasi  ma scrivo di getto, di istinto..come sono io..

da bambina tornavo da scuola elementare e stavo fino al pomeriggio davanti al piatto in lacrime i giorni che c'era la fettina di carne.. la mia mamma ha lavorato per anni in un ristorante ci teneva a cucinare bene per noi e io in lacrime supplicavo di avere l'insalata..ebbene si ..lo ricordo come se fosse ora..che figlia ingrata..lei cucinava piatti succulenti elaborati per me e io chiedevo l'insalata..mamma dammi l'insalata al posto di questa carne..

ho sempre avuto una gran repulsione..l'odore..l'immagine dell'animale morto..la voglia di piangere..
Ricordo un sabato al mercato..a far la spesa tra i banchi mia mamma si fermava sempre al banco della macelleria..io avevo voglia di vomitare..non riuscivo a guardare quegli animali e la mia domanda era la seguente..mamma ma quel coniglio lo vedi come assomiglia al nostro gatto? crescendo ho preso coscienza di quanto dolore è in grado di creare l'uomo verso gli animali solo per il piacere di soddisfare la sua gola




Non ho avuto nessun problema dunque a non mangiare più carne.una scelta che è venuta da dentro senza bisogno di ragionamenti…non un sacrificio ne una privazione …se una cosa la vivi come la cosa più naturale del mondo non può essere un limite e non ho mai più fatto marcia indietro.

Ho aspettato comunque di sposarmi per esser determinata nella mia scelta e ho faticato a farmi capire dai medici negli anni, non è facile far rispettare agli altri la propria scelta di vita e mantenere rapporti civili..a volte si viene guardati come dei marziani, nasce il sospetto e la derisione ed ho imparato che per quanto io sia convinta che uccidere gli animali sia un crimine, l'intolleranza non serve. Non ho mai voluto convincere nessuno nemmeno i miei figli( 2 hobbit su 3 sono vegetariani) o mio marito che si è sempre prestato ad assaggiare per me alle feste e ad appoggiare me nelle domande dei  bambini.



Sono stata vegetariana per anni, ma stavo spesso male con fastidi simili a chi è
celiaco; 
sostituivo la carne col formaggio per praticità.. poi ho scoperto di 
esserne intollerante..e non mi stupisco..(sono stata allattata poco e cresciuta a
latte intero) cosi ho iniziato ad aprire gli occhi anche sugli allevamenti
intensivi su ciò che si pensa normale ma che in realtà non lo è, è
doloroso,ingiusto…vitellini che vengono strappati dalle loro mamme x dare il latte a noi umani? e ora sono felicemente..come sono..ebbene si mi piaccio cosi mi sento in pace con me stessa :)

AuroraLuce



7 commenti:

  1. Infatti sei meravigliosa!!! <3 <3 <3
    W la madrina del mio Pisellone!!! ;)

    RispondiElimina
  2. Grazieeeee sei sempre un tesoro!

    RispondiElimina
  3. Sarà per questo che sei così dolce... :-)

    RispondiElimina
  4. Che belle parole!

    RispondiElimina
  5. consiglio comunque a tutti di leggere il libro the China StudY perchè l'autore spiega in maniera chiara e dettagliata le conseguenze sulla nostra salute di una dieta basata su cibi di origine animale, rivelazioni scientifiche importantissime e sconvolgenti per la nostra cultura.

    RispondiElimina